Removal of ‘black crusts’

Share to Facebook Share to Twitter Share to Google Plus

Recupero dell'immagine architettonica dell'edificio mediante la rimozione di croste nere prodotte dal deposito di particellato prevalentemente rinveniente da depositi della combustione di petrolio/carbone o di eiezioni animali.

Le croste nere che ricoprono gli elementi lapidei, costituiscono un tipo di degrado che più di altri può alterare lo stato di fatto del materiale; oltre a mascherare le policromie, annullando l'originale gioco di luce e di ombre caratteristici degli apparati decorativi, costituiscono una fonte pericolosa di sali solubili e la loro persistenza fa sì che la superficie sia sempre a contatto con le sostanze inquinanti.

La presenza di croste nere può inoltre accentuare l'effetto di variazioni termiche, accelerare il fenomeno di esfoliazione degli strati superficiali della pietra provocando il distacco di frammenti.

DON'T WAIT, CONTACT US!

You can join our promotions or request product information or technical support to start up your projects.